Regio Somm.ONICE

Avatar utente
Comgrupsom
Site Admin
Messaggi: 185
Iscritto il: 15/07/2015, 14:56
Contatta:

Regio Somm.ONICE

Messaggioda Comgrupsom » 08/09/2015, 14:48

Immagine

Classe "600" Serie Perla - Tipo Bernardis

Allo scoppio del II WW effettuò alcune missioni esplorative nel Canale di Sicilia , senza venire a contatto con il nemico.
Il 28 settembre 1940 , durante una manovra nel porto di Messina entrò in collisione con la nave Diana , e inviato ai cantieri del Quarnaro per le necessarie riparazioni , al termine delle quali raggiunse Lero.
In missione di pattugliamento nelle acque del Canale di Caso , l'8 marzo 1941, al Comando del CC Gustavo LOVATELLI , avvistò alcune navi da guerra , tra le quali un incrociatore , contro il quale lanciò 2 siluri , che però fallirono il bersaglio.
Il 21 maggio dello stesso anno, a sud di Caso, avvistò una formazione di 3 CC.TT. Che attaccò con 3 siluri, sempre con esito negativo.
Il 28 settembre 1941, l'Onice venne dislocato a Bengasi , per esplorazioni , il 10 ottobre impegno con siluro e cannone un Smg inglese , che riusci' a disimpegnarsi.
Rientrato a Messina il 14 venne impegnato in esplorazioni del Canale di Sicilia.
In quest'ultimo compito il 16 marzo 1942 , a Comando del CC Bruno ZELICK , fu fatto segno di lancio di siluro da parte di un sommergibile nemico, la pronta reazione del battello Italiano con cannone e siluri, costrinse l'avversario a disimpegnarsi.
Il 28 aprile , fù l'Onice ad attaccare un'unità subacquea avversaria che riusci a non essere colpita.
Distaccato a Taranto dopo lo sbarco degli alleati in Sicilia , venne posto in agguato lungo le coste Calabre , ma alle 18.30 dell'8 settembre 1943 ricevette l'ordine di Maricosom di dirigere su Malta.
Caratteristiche Tecniche

Cantiere: O.T.O.- La Spezia
Impostato: 27-08-1935
Varato: 15-06-1936
Consegnato:01-09-1936
Radiato: 18-10-1946
Dislocamento:
In superficie 697,254 t.
In immersione 856,397 t.

Dimensioni:
Lunghezza 60,18 m.
Larghezza 6,45 m.

Apparato motore:
2 motori diesel FIAT
2 motori elettrici di propulsione C.R.D.A.
1 batteria di accumulatori al piombo di 104 elementi.

Potenza complessiva:
motori a scoppio 1400 hp.
Motori elettrici 800 hp.

Velocità massima:
superficie 14 knt
immersione 7.5 knt

Autonomia in superficie:
2500 nm. a 12 knt.
5200 nm. a 8 knt.

Velocità in immersione:
7 nm. a 7,5 knt.
74 nm. a 4 knt.

Armamento:
4 tubi lanciasiluri AV da 533 mm.
2 tubi lanciasiluri AD da 533 mm.
6 siluri da 533 mm.
1 cannone da 100/47 mm.
2 mitragliere singole da 13,2 mm.
152 proiettili per il cannone.

Equipaggio:
4 ufficiali e 32 tra sottufficiali e marinai.
Profondità di collaudo:80 m.

Coefficiente di sicurezza relativo alla sollecitazione massima riferito al limite di elasticità del materiale: 3
Fonti:"Sommergibili italiani" di A.Turrini e O.Miozzi - USMM

Clicca IMMAGINE e vai al SITO Troverai altre INFO
Immagine
Immagine

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network :)



Torna a “Regi Sommergibili - O -”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite