Regio Somm.GLAUCO

Avatar utente
Comgrupsom
Site Admin
Messaggi: 185
Iscritto il: 15/07/2015, 14:56
Contatta:

Regio Somm.GLAUCO

Messaggioda Comgrupsom » 08/09/2015, 12:04

Immagine

Classe Glauco tipo Bernardis

Nel II WW l'unità al Comando del C.F. Candido CORVETTI operò a ponente di Capo Carbon tra il 23 e il 26 giugno, nella notte del 26 avvistò un piroscafo armato che scortato da una unità leggera dirigeva verso Gibilterra.
Nonostante le pessime condimeteo si portò all'attacco con siluro prima e col cannone dopo.
Il Piroscafo sebbene piu' volte colpito riusci ad arrivare alla base.
Il 2 agosto 41 , al Comando del C.F. Giuseppe MELLINA attraversò lo Stretto di Gibilterra e si pose in agguato al largo delle Azzorre.
Il 3 ottobre avvistò una formazione di tre navi pattuglia , su cui lancio tre siluri , disimpegnandosi.
Furono uditi delle esplosioni , probabilmente una unità venne danneggiata.
Il 22 ottobre , al Comando del T.V. Luigi BARONI attraccò a Bordeaux.
All'alba del 9 gennaio avvistò un piroscafo da carico di 3900 t , contro il quale , dopo il lancio di siluri che mancarono il bersaglio, apri' il fuoco con il cannone da distanza ravvicinata.
Segui un duro scambio di colpi .
Nell'azione trovò la morte l' STV Carlo MARENCO di MORIONDO , Uff.le alle Armi .
Venne decorato di M.O.V.M.
Il 27 gennaio nei pressi di Oporto fu' attaccato da 3 Caccia Sommergibili che gli lanciarono ben 130 bombe di profondità , che gli produssero gravi danni e lo costrinsero al rientro alla base.
Riparata l'avaria , il 24 giugno riprese il mare e il 27 , alle 11.25 venne attaccato in superficie dal Ct Wishart , con il lancio di bombe di profondità , e che produssero ancora una volta numerose avarie.
Costretto a riemergere , fù immediatamente inquadrato dal fuoco delle artiglierie , che ferirono a morte un Ufficiale , 3 Sottufficiali e 4 Sottocapi e Comuni.
Il Glauco si auto affondò a circa 330 nm a ponenete di Capo Spartel, l'equipaggio venne tratto in salvo dall'unità britannica

Cantiere : C.R.D.A. Monfalcone
Impostato :12.10.1932
Varato: 05.01.1935
Consegnato: 20.09.1935
Affondato: 27.06.1941
Radiato: 1.02.1948

Dislocamento
In Superficie: 1059 t
In Immersione :1312 t

Dimensioni :
Lunghezza : 73 mt
Larghezza Massima : 7,2 mt
Immersione Media : 5,09 mt

Apparato Motore : 2 Motori Diesel FIAT
2 Motori Elettrici di Propulsione C.R.D.A.
Potenza complessiva : Motori a Scoppio : 3000 HP
Motori Elettrici : 1120 HP
Velocità Max in superficie :17 nodi
Velocità Max in Immersione :8 nodi
Autonomia in Superficie : 2815 nm a 17 nodi-9860 nm a 8 nodi
Autonomia in Immersione: 8 nm a 8 nodi- 110 nm a 3 nodi
Combustibile : 65,135 m3 Carico normale
107,035 M3 con sovraccarico

Armamento :4 TLS AV da 533 mm
4 TLS AD da 533 mm
2 Cannoni da 100/47 mm
2 Mitragliere singole da 13,2 mm
300 proiettili per i cannoni
3000 proiettili per le mitragliatrici

Equipaggio: 7 Ufficiali, 50 tra Sott.Li e Marinai

Profondità di collaudo : 100 mt

Fonti bibliografiche e fotografiche:
"Sommergibili italiani" di A.Turrini e O.Miozzi - USMM

L'Impegno Navale Italiano durante La Guerra Civile Spagnola (1936-1939)
U.S.M.M. di Franco BARGONI -1992

Clicca IMMAGINE e vai al SITO Troverai altre INFO
Immagine
Immagine

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network :)



Torna a “Regi Sommergibili - G -”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite