Regio Somm.MOCENIGO

Avatar utente
Comgrupsom
Site Admin
Messaggi: 184
Iscritto il: 15/07/2015, 14:56
Contatta:

Regio Somm.MOCENIGO

Messaggioda Comgrupsom » 08/09/2015, 13:56

Immagine

Classe “Marcello” (Tipo Bernardis)


Al Comando del CC Vittorio CARMINATI , dopo alcune missioni effettuate in Mediterraneo , il 24 novembre 1940 , al Comando del CC Alberto AGOSTINI , salpò da La Spezia per portarsi alla Base Atlantica di Betasom.
Il 30 novembre attraversò lo Stretto di Gibilterra e nonostante alcune difficoltà e avarie , riuscì a fuggire alla caccia delle unità britanniche di pattuglia.
Entrato in zona d'agguato assegnategli , il 21 dicembre , al largo delle coste africane , intercettò il convoglio OG 47 composto da una decina di mercantili fortemente scortati .
Si portò all'attacco effettuando il lancio di 2 siluri contro un piroscafo di nazionalità non accertata, che venne forse gravemente danneggiato, ed altri lanci contro il piroscafo Mangen di 1253 tsl che, colpito si capovolse ed affondò.
Invertita la rotta , il Mocenigo effettuò ulteriori lanci contro un piroscafo da carico , senza bandiera , e con caratteristiche analoghe all'unità affondata , che venne probabilmente danneggiato.
Disimpegnandosi in immersione venne sottoposto a dura caccia.
Il giorno successivo , nel pomeriggio , a circa 270 nm a ponente di Oporto , aprì il fuoco contro il piroscafo armato Saratone di 2473 tsl , che rispose al fuoco e il battello venne colpito in torretta.

Al Comando del CC Paolo MONECHI , il 14 marzo 1942 a nord di Capo Falcon , colpì con siluro la petroliera francese Sainte Marcelle di 1518 tsl che fù vista in fase di affondamento.
Il 20 dello stesso mese , lanciò 3 siluri contro la NPA Argus , con esito negativo.
Il 18 maggio lanciò 3 siluri contro una unità riconosciuta come incrociatore probabilmente danneggiandolo.
Al Comando del TV Alberto LONGHI , il giorno 19 novembre 1942 , al largo di Cap de Fer , il Mocenigo lanciò 4 siluri contro un piroscafo , con probabile esito positivo.
Il 14 dicembre dello stesso anno , al largo di Bona , lanciò una salva di 4 siluri contro l'incrociatore britannico Argonaut , che venne gravemente danneggiato.
Il 13 maggio , alle ore 14,45, l'unità ormeggiata al molo della Capitaneria di Porto di Cagliari per piccoli lavori di manutenzione, affondò per bombardamento aereo , morirono 5 uomini dell'equipaggio.


FONTI :Sommergibili Italiani di Turrini & Miozzi USMM 1999

Mario Acunzo-Nipote del Capo Segnalatore Giuseppe Acunzo.

Cantiere :C.R.D.A. - Monfalcone
Impostato: 19-01-1937
Varato: 20-11-1937
Consegnato: 14-08-1938
Affondato: 13-05-1943
Radiato: 23-09-1949


CARATTERISTICHE TECNICHE

Dislocamento
Superficie 1059,091 t.
Immerso 1312,921 t.

Dimensioni
Lunghezza 73 m.
Larghezza max 7,2 m.
Imm. Media in carico dosato 5,09 m.

Apparato motore
2 motori diesel C.R.D.A.
2 motori elettrici di propulsione C.R.D.A.
1 batteria di accumulatori al piombo di 132 elementi

Potenza complessiva
Motori a scoppio 3200 hp.
Motori elettrici 1100 hp.

Velocità
Superficie 17 knt
Immerso 8 knt

Autonomia in superficie
2825 nm. a 17 knt
9760 nm. a 8 knt

Autonomia in immersione
8 nm. a 8 knt
110 nm a 3 knt

Combustibile
63,135 m3 carico normale
107,035 m3 sovraccarico

Armamento
4 tubi lanciasiluri AV da 533 mm.
4 tubi lanciasiluri AD da 533 mm.
2 cannoni da 100/47 mm.
2 mitragliere binate da 13,2 mm.
12 siluri da 533 mm. (6 a poppa e 6 a prora)
300 proiettili per i cannoni
3000 colpi per le mitragliere

Equipaggio
7 ufficiali, 50 tra sottufficiali e truppa.

Profondità di collaudo
100 m.

Coefficiente di sicurezza relativo alla sollecitazione massima alla profondità di collaudo riferito al limite di elasticità del materiale: 3
FONTI :Sommergibili Italiani di Turrini & Miozzi USMM 1999

Clicca IMMAGINE e vai al SITO Troverai altre INFO
Immagine
Immagine

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network :)



Torna a “Regi Sommergibili - M -”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite